Facebook e privacy
pubblicata: marted́ 21 agosto 2012

La commissione federale del Commercio degli Stati Uniti d’America ha raggiunto un accordo con la società Facebook per la tutela della privacy che, secondo alcune associazioni, era stata violata per i cambiamenti delle impostazioni della privacy adattati senza la preventiva autorizzazione degli utenti. In questo modo Facebook non viene multata ma dovrà sottostare per venti anni a frequenti controlli sulla privacy da parte delle autorità competenti. Inoltre Facebook dovrà avvertire in maniera trasparente gli utenti di eventuali nuovi cambi e ottenere in modo esplicito il loro consento. Inoltre, in caso di cancellazione dell’account, saranno solo 30 i giorni in cu si potrà ancora accedere ai relativi dati.
I guai per Facebook comunque non sono ancora finiti: la commissione federale sta analizzando ed indagando in merito ad eventuali violazioni determinati dalla sostituzione automatica degli indirizzi email utilizzati dagli utenti per l’iscrizione al social network con i nuovi account di posta aventi dominio facebook.com