Nuova truffa in circolazione
pubblicata: marted́ 26 marzo 2019

Come tante altre truffe passate questa nuova truffa si diffonde via email chiedendo un pagamento che, rispetto alle precedenti, richiede migliaia di euro. Il tentativo di truffa è facilmente riconoscibile perché si spaccia per la CIA che ci ritiene colpevoli e che per non farci arrestare dobbiamo pagare. Ricordatevi sempre che queste richieste di soldi da versare su un conto bitcoin sono sempre delle truffe, state attenti a non cascarci.