Nuova truffa sulla posta elettronica: finte bollette Enel contenenti virus.
pubblicata: venerdì 7 agosto 2015


A partire dal mese scorso circolano in rete email di truffa, ai danni del ricevente e della visibilità della Società Enel.
Aprendo il messaggio di posta elettronica ne si scopre il contenuto: una finta bolletta dalle cifre esorbitanti. Ma non è finita: in essa sono contenuti link (“Clicca qui per scaricare”, “Dati Fornitura”, “Riepilogo importi fatturatoid”) che, una volta cliccati, avviano il download di un virus molto potente in grado di bloccare il computer e di monitorare la nostra attività svolta sulla stessa macchina, con lo scopo di registrare tutti i dati salvati, come password, codici, accessi ai servizi di homebanking e molto altro.

La società Enel, con dei comunicati sui siti ufficiali sottolinea che l’e-mail non è stata inviata né da società del Gruppo Enel né da altre società da essa incaricate e invita tutti a non cliccare assolutamente sui link.

E’ inoltre opportuno, qualora ricevessimo la suddetta email, segnalare i fatti alle autorità competenti.