Windows Edge: Il nuovo browser di Windows promette di essere orientato al futuro
pubblicata: luned́ 3 agosto 2015

Mercoledì 29 luglio è uscito ufficialmente sul mercato di 190 Paesi Windows 10, il nuovo sistema operativo di Microsoft. E’ un OS ricco di novità e rivoluzioni, e si impone come nuovo caposaldo della ditta di Redmond, in cerca di un riscatto dal precedente flop (Windows 8).
Un degli elementi di spicco del nuovo SO è l’introduzione del nuovo browser: Windows Edge, già conosciuto in fase beta come “Project Spartan”, che si impone come sostituto di Internet Explorer. Sebbene quest’ultimo non andrà del tutto in pensione, il suo successore mira ad offrire un’esperienza d’uso completamente rinnovata. Edge, infatti, pone l’accento sulla volontà di Microsoft di discostarsi dal suo modus operandi precedente; come prima cosa, si nota la tendenza ad essere flessibile agli web standard vigenti (di cui 45 già supportati), anziché imporne uno proprio, cosa che avveniva in passato. Edge è stato progettato da nuovi assunti, ha nuove ambizioni e un nuovo ruolo all’interno dell’ecosistema Microsoft, prima fra tutte la volontà di farlo diventare il browser migliore del Web. Sviluppato come un browser di tipo WebKit, si tratta di una Universal App, progettata cioè per funzionare al meglio anche sui dispostivi Windows 10 Mobile. Il nuovo browser, grazie a queste caratteristiche, promette di renderizzare in maniera più corretta i siti internet, e sarà maggiormente supportato dagli sviluppatori.
Un’altra importante svolta è segnata dall’abbandono dell’utilizzo di diverse feature supportate fino a Internet Explorer 11. Ne è esempio lampante il supporto per plugin basati su controllo ActiveX: Edge non permetterà più di gestire Silverlight, player multimediale web based, con la volontà si sostenere maggiormente le estensioni HTML5.
Windows Edge integra alcune funzionalità esclusive, tra cui la possibilità di prendere appunti e l’integrazione con Cortana, la nuovissima assistente intelligente sempre firmata Windows 10.
In programma anche un nuovo aggiornamento che conterrà un’estensione per supportare Whatsapp Web.
Windows Edge, come il sistema operativo cui appartiene, è moderno, flessibile e promette di adattarsi agli standard web. Le premesse sembrano buone: non ci resta che provarlo!