Windows 10: in attesa dell’uscita, ecco le anticipazioni.
pubblicata: giovedý 7 maggio 2015

E’ stato annunciato dall’azienda di Redmond il lancio del nuovo sistema operativo, ricco di novità e aspettative. Riuscirà a fare parlare di sé meglio del suo predecessore?


È previsto entro la fine dell’estate 2015 il lancio del nuovo sistema operativo Windows 10 basato su finestre di nuova generazione. Si tratta del sistema operativo che deve segnare un punto di svolta con il suo predecessore e confermare le aspettative che si hanno sulla corporation britannica.
L’azienda di Redmond ha già garantito il rilascio del nuovo Windows 10 (di cui una versione di prova sarà già reperibile in primavera), in ben 190 paesi e in 11 lingue.

Microsoft punta sulle novità e sull’efficienza di questo nuovo sistema operativo, per segnare un punto di rottura e uno spartiacque dal presente, rappresentato dal tanto chiacchierato Windows 8.x, il sistema attualmente in uso dagli utenti.
Il sistema operativo sarà in grado di girare anche si dispositivi datati, purché soddisfino determinati requisiti. Per ciò che concerne PC e tablet x86, lo spazio minimo di storage deve essere di 16 GB (32-bit) o 20 GB (64-bit), 1 o 2 GB di memoria RAM e una GPU con supporto minimo alla DirectX9. È necessario, inoltre, il Firmare UEFI 2.3.1. Si tratta di un sistema operativo nato per i PC, ma ubiquo: infatti, sarà compatibile anche con i dispositivi mobili (Windows Mobile), dotati di almeno 512GB di memoria RAM.
Prima fra le novità, è l’interfaccia: i PC torneranno ad utilizzare la versione desktop originale e un tasto start completamente rinnovato. Sarà invece prediletta la versione a riquadri dell’interfaccia (già introdotta da Window 8) su tablet e dispositivi mobili.
Viene introdotto uno nuovo pacchetto Office (Microsoft, Excel e PowerPoint) adatto e studiato appositamente per i piccoli schermi ma potente quanto la versione classica.

Per ciò che concerne la realtà aumentata, invece, le innovazioni sono essenzialmente due: Cortana e Windows Holographic. La prima, sarà l’assistente vocale personale, in grado di fare ricerche per l’utente e interagire con le varie applicazioni installate sul dispositivo. La seconda, invece, permetterà all’utente di visualizzare applicazioni, giochi e tanto altro (come le chiamate Skype), nell’area circostante, sotto forma di ologrammi, utilizzando semplicemente un visore senza fili: HoloLens.
Window 10 introduce le “app universali”: la stessa applicazione sarà utilizzabile su PC, tablet, Windows Mobile e Xbox One (console, quest’ultima, che sarà sempre più social e interattiva).
Ultima, ma non meno importante, novità è rappresentata dall’avvento del nuovo browser per la navigazione in internet: “Project Spartan”. Il browser, ancora in via di sviluppo, si pone come diretto discente di Internet Explorer, ma con un’interfaccia più pulita e un nuovo motore in grado di leggere e indicizzare più velocemente i contenuti.
L’estate è alle porte: Windows 10 sta arrivando.